DOMUS AUREA? Robba vecchia!

Credo che oramai sia noto a tutti : la situazione del patrimonio archeologico italiano e’ una merda. Il motivo? Una inutile parassitica burocrazia troppo impegnata alla propria auto-promozione per occuparsi di tutela, invischiata in una  politica nepotista, fautrice di appalti a culo ed ottusita’ mentale. La dimostrazione? Cio’ che ha detto lo pseudo-archeologo, ex-giornalista televisivo Broccoli, sovrintendente a Roma (ovviamente investito di tale carica esclusivamente grazie alla politica suddetta):

“Il sovrintendente comunale ai Beni culturali, Umberto Broccoli, dopo il sopralluogo al cantiere è tranquillo. “Né allarme né gravità – dice – sono monumenti di duemila anni, anzi quello in questione è un arco di 1900 anni fa. Il danno non inciderà sulla riapertura: “Per fortuna siamo intervenuti subito”, assicura. Broccoli stima che per ripristinare l’area della galleria Traianea “serviranno circa 800mila euro”. (L’Espresso)

Dunque: la roba vecchia crolla, nulla di preoccupante. “Siamo” intervenuti subito ? Sei un cazzo di idiota: meglio spendere 800 mila euro per ricostruite un qualcosa ormai distrutto che prevenire. Tutela? Si, dei propri interessi. Doveva creparci qualcuno perche’ l’idiota di dimettesse (nessuno lo fara’, e perche’ mai dovrebbe? Non esiste ne senso di Giustizia ne professionalita’)