FAREWELL (again) mai frenz

Desert Ruins

More desert Ruins

HY sono in partenza, da culo del mondo 1 a culo del mondo 2 in uno strano loop perverso che mi portera’ a godermi il clima torrido dell’estate Centro Atlantidea.

Come ben saprete infatti, ed ora ho preso forza e coraggio addirittura per prepararvi un interventino qui sul forum – che non si leggera’ nessuno ovviamente – presto mi stanziero’ per du’ mesi ca. sul suolo della mitica Atlantide, scoperta dal team per cui nel 1999 nel deserto di Kazkltch Kum. La temperatura media si aggira, secondo gli esperti della Lonely Planet, sui 50 gradi centigradi e le precipitazioni raggiungono i 2 m al mese sul livello del mare che profuma di primavera. Quest’ultimo – ricordate le basi, Atlantide fu un’isola – ancora si insinua in gole profonde che ricordano capolavori cinematografici degli anni settanta e che rigurgitano cani da slitta come se fossero foche spiaggiate.  Noi speleologi dell’ Universita’ di OZ, muniti di sofisticati attrezzi (pale e picconi e schiavi) cercheremo di demolire quanto piu’ possibile delle antiche vestigia alla ricerca dell’armatura d’oro del Saggittario, Micene. Giacobbo e Valerio Massimo Manfredi, coadiuvati da una equipe di edicolanti esperti in materia, si occuperanno della divulgazione alle masse plebee della cultura prodotta come sterco dai nostri scavi e studi (la divulgazione e’ importante, altrimenti che cazzo di show sarebbe?). La vodka scorrera’ a fiumi , il sangue trabocchera’ dalle ceneri del tempio di Kthulu e Peter Tompkins resuscitera’ dalla tomba per darci lezioni su come tagliare la pietra utilizzando sputo e colla. Chi vedra’ volare una bara di legno grigio, vincera’ il bonus (soggiorno a Mosca ospite di un club di  motociclisti neonazisti tripponi, alcoolizzati e promiscui).

Bene, credo sia tutto.

Che il mio silenzio nel forum non vi porti alla disperazione. Purtroppo ad Atlantide non e’ comune trovare internet (anche se era gia’ stato quivi inventato 10000 anni fa: ma non e’ facile oggigiorno utilizzare la fibra vegetale al posto di quella ottica ,  come spiegato e scientificamente provato da Enema Benedict (Enema 2010) nella sua II tesi).