il nostro lungirimante sindaco gianni alemanno

Alemanno

in questi giorni qui è successa l’apocalisse: è nevicato un giorno d’inverno. casso, chi l’avrebbe mai detto che sarebbe potuto nevicare UN giorno a febbraio? serviva nostradamus forse. eppure tutti sapevano che avrebbe fatto un po di neve, anche le casalinghe che ascoltano distrattamente il tg4 mentre cucinano; eppure gianni, che tra i suoi hobby oltre alle mazze da baseball e alle molotov ha anche l’alpinismo, non lo sapeva. i bolletini meteo parlavano solo di possibili nevicate invece, per lui, è arrivata la tempesta siberiana. dopo varie accuse comunque è arrivata qualche dichiarazione sensata, cioè che roma non ha un piano di “emergenza” neve. Certo casso, non ce l’ha nemmeno per l’emergenza pioggia, dato che appena qualche mese fa roma era in ginocchio per una pioggia battente. cosa potrebbe succedere se arrivasse davvero qualche evento straordinario?

Comunque bisogna dare tutti i mertiti al sindaco, perchè cosa c’entra lui poveretto con questi eventi imprevedibili, straordinari e fuori dal suo controllo? in compenso ha fatto tutto quello per cui è stato votato. roma oggi è certamente più sicura (vedi lista di omicidi-gambizzazioni-rapine del 2011) e più pulita e decorosa (vedi problema immondizia che a breve scoppierà come nella regione della camorra); perchè in fondo è questo che i romani chiedono: non serve avere un tessuto economico solido, opportunità di sviluppo, riduzione della disoccupazione, servizi al cittadino, mobilità a misura d’uomo, qualità complessiva della vita migliorata, corruzione alivello comunale ridotta (non dico eliminata)… cazzate! quello che serve è sbattere fuori zingari, negri e cinesi. pazienza se per farlo bisogna eleggere un incompetente in grado di piazzare nei posti che contano delle aziende comunali (ATAC-AMA…) amici, parenti e vecchi amici nazional-socialisti. in fondo non sono poi cosi nazional-socialisti se per dargli un posto e uno stipendio bisogna anche tentare di privatizzare (vedi AMA).

grande gianni continua cosi! alle prossime elezioni sarai sbattuto

fuori, il pupazzo di centro(sinistra) che prendera il tuo posto trovera buchi di bilancio mostruosi e non avrà le capacità per risanarlo. sarà costretto a prendere qualche piccola decisione impopolare, le lobbies tanto importanti per una corretta dialettica democratica romperanno il cazzo e un altro fantoccio (magari manfredi alemanno, figlio di gianni e isabella RAUTI) riprenderà tutto in mano.

viva roma, i suoi tassinari, i suoi imbucati nelle aziende municipalizzate (al 51%), i suoi burocrati, la sua sanità all’avanguardia,le sue volanti fantoccio ad ogni incrocio da presidio contro la piaga del vandalismo dei ragazzini coi 50ini taroccati, i suoi zingari, i suoi negri, i suoi cinesi!