nights of the octopuskiller...

Caldi notte d’estate… si potrebbe sfrecciare sull’asfalto in moto ai 600 all’ora, verso il mare, cosí, per prendere un pó di fresco si potrebbero sfrecciare un paio di fresche mutande dopo un bagno di mezzanotte con congestione si potrebbe pestare di botte un autore della Lonely Planet si potrebbe bere una birra in compagnia si potrebbe leggere un bel libro si potrebbe guardare un film No cassso! Da bravi nerdS, si deve giocare on-line a CALL OF DUTY MODERN WARFARE 3. Ricordare le sfide a 56kbs con Quake? (Io no, non avevo neppure un pc ai tempi) Casso: comprate una PS3 usata, comprate il suddetto gioco usato, collegatevi e uccidiamoci/insultiamoci per ore su ore su ore. Un vero ammortizzatore sociale. Il mio nickname é JFKRPG –  questa é una sfid(g)a   No tags for this...

100 anni da boia

Quale giustizia esiste nel nostro paese se Erich Priebke puó festeggiare  100 anni la prossima settimana? Ai domiciliari, magari in un bel ristorante (é giá successo – in Italia) con tutti i suoi amichetti (quale occasione migliore per una retata di topi di fogna?). In Itaglia pure i criminali nazisti se la cavano. Perché rispettiamo ancora la legge? Crediamo forse in una giustizia divina?   No tags for this...

mala gestione, chiacchiere e scuse (pretesti)...

Da “L’Espresso” http://espresso.repubblica.it/dettaglio/abbiamo-buttato-un-miliardo/2211532//1 “I fondi europei destinati a chiese, parchi archeologici e monumenti non sono mai stati spesi. Ecco come l’Italia spreca le occasioni per valorizzare il nostro patrimonio che va in rovina. Da Sibari a Venezia, da Pompei a Tarquinia (…) Dal 2007 a oggi sono stati così messi sul piatto oltre due miliardi di euro per cultura e turismo: una miniera d’oro con cui si potrebbero restaurare migliaia di monumenti, chiese, musei, e renderli visitabili da carovane di turisti di tutto il mondo. Invece lasciamo che gioielli come Pompei si sbriciolino o capolavori come i bronzi di Riace restino praticamente inaccessibili. In sette anni infatti l’Italia è riuscita a spendere solo il 50 per cento di queste risorse (…) Niente da fare, le priorità degli amministratori sono altre” No tags for this...

DETROIT

Affascinati dalle cittá fantasma? Cercate on-line immagini di Chernobyl o di altri insediamenti abbandonati verso il Polo Nord? Volete bene a vostra nonna? Casso, non perdetevi Detroit – passata da 2 milioni a 700 mila abitanti in 50 anni…wooooa (niente menate sulla nostra societá in decadenza, né sul capitalismo che fallisce etc. – ecco, l’ho appena fatto).   Du fotografi franzosi si sono fatti un giretto ed hanno prodotto scatti interessanti: http://www.huffingtonpost.com/kisa-lala/detroit-the-ruins-of-an-e_b_810688.html   Ho letto sul sito della Bocconi (http://www.bocchinipertuttiadiecimilaeuro.com.it) che é il momento di comprare (in genere), tutti a Detroit! Case diroccate per tutti. L’ex casa di Robbbocop é in vendita.     No tags for this...

I feedback-S sono il mio nuovo nemico...

Casso devo sfogare la mia webbosfrustaZione. Compro un libro amazonico uk in “very good condition“, arrivo previsto 9 luglio. Su amazon no foto, “famo a fidasse”. Arriva il libro in “good condition” (la copertina é completamente ingiallita), imballato demmerda il 17 luglio. Dunque lascio un giusto feedback 3 stelle su 5 = “fair” (mica “fai schifo”, “ladro”,  “yankee go home”, “sei il figlio di Berlusconi”).   Ed eccolo, il venditore che mi contatta e caga il casso scrivendomi  che questo feedback non gli rende giustizia e che danneggia il suo bisnis MA CHE CAZZO VUOLE? Dovrei ritrattare perché mi fa pena? Dannati feedback, é sempre cosí: se ne lasci uno ok = HY tutti amichi, se ritieni invece di esser stato parzialmente solato e dai un giudizio critico diventi vittima di stalking. AAARGH. No tags for this...

Giusto e sbagliato: esempio...

Da Il Fatto Quotidiano del 14 luglio 2013 “La sua ultima battaglia è contro un costruttore che vuole “distruggere un’oasi e tagliare i miei alberi” nel suo rifugio di Hudson River Town, due ore a nord di New York. La più recente conquista è la cittadinanza italiana che aspettava da una vita. A 77 anni, l’uomo che ha cambiato la storia della polizia americana rivendica quelle origini che l’hanno reso chi è: “Da bambino le suore storpiavano il mio nome, mi chiamavano Francis e io l’odiavo. Ora non potrà farlo più nessuno. Io sono Francesco Serpico”. E quello sciovinismo che, assieme all’intransigenza, lo definisce, emerge di continuo: mentre ricorda la sua lotta contro la corruzione, la pallottola in faccia e il film in cui Al Pacino lo interpreta, Serpico vola con la memoria a Mirigliano, il suo paese natale in Campania, recita tratti interi della Divina Commedia e canta per una decina di minuti in napoletano stretto. Vuol dire così tanto, per Francesco Serpico, stringere nelle mani il passaporto italiano? Significa tutto: ora sono completo. Rivolevo indietro il mio nome, la mia cultura. Mio padre era un artigiano, cuciva scarpe. E mia madre era un’artista: l’hanno ereditato dalla madre terra. Anche io sono un prodotto del mio Paese. La mia anima è italiana, ed è lì che voglio tornare a vivere. Sa già dove? Mi piacciono le cose semplici. Cerco un posto tranquillo dove camminare, mangiare un’insalata e del pesce in una vecchia trattoria e scrivere le mie memorie. Anche se non riesco mai a cominciare: sono troppo impegnato a vivere la mia vita, non voglio perdere tempo. Eppure è stata l’America a renderla un eroe celebrato in tutto il mondo. Ah sì? Pensi che il museo della polizia di New York si è...

Il lusso non è Cultura...

6 luglio 2013, Il fatto quotidiano – Tomaso Montanari ” Matteo Renzi sequestra Ponte Vecchio e lo trasforma in location per una festa della Ferrari. Ecco il progetto politico del futuro leader della Sinistra italiana: un piccolo gruppo di super-ricchi che si appropria dei beni comuni mentre i buttafuori tengono alla larga i cittadini. Non è un episodio, è la strategia del sindaco commensale di Briatore. L’assessore al Turismo di Renzi, Sara Biagiotti, ha convocato una riunione che inaugura il “percorso di realizzazione di un brand della città, in prospettiva di una politica di sfruttamento commerciale del brand stesso”. Firenze non come comunità civile e politica, né tantomeno come città di cultura, ma come brand, marchio, griffe da sfruttare a fini esplicitamente commerciali. Lo scorso novembre Renzi dichiarò solennemente: “Gli Uffizi sono una macchina da soldi, se li facciamo gestire nel modo giusto”. Ma gli Uffizi sono – per ora – statali, e Renzi si deve accontentare di sfruttare il “suo” Palazzo Vecchio e le piazze della città. Così a gennaio il Salone dei Cinquecento è diventato la location di una sfilata di moda di Ermanno Scervino, lo stilista che veste il sindaco e la moglie. E, in aprile, Piazza Ognissanti e Piazza Pitti sono state chiuse ai fiorentini per la celebrazione del matrimonio bolliwodiano di un magnate indiano. Ma, come sempre, Renzi non si inventa nulla: si limita a estremizzare il modello corrente. Nella stessa Firenze, la Soprintendenza riserva gli Uffizi a Madonna per una visita privata (inclusa la guida della soprintendente Cristina Acidini, in veste di personal shopper ‘culturale’), e poco dopo affitta sempre gli Uffizi allo stilista Stefano Ricci per una sfilata di moda “neocoloniale” aperta da una tribù di Masai, che corrono brandendo scudi e lance di fronte al Laocoonte...

Depressed Planet – ancora? CERTO...

Ieri sera mi son visto lo speciale di Servizio Pubblico suRRoma e su come il suo patrimonio stia andando a rotoli. Ne sapevo qualcosa, e son contento che finalmente  si sia parlato in tv dello stato di decadenza dei  beni culturali della capitale e della loro mala gestione. Ma non son qui per crocifiggere i maroni ai due utenti del forum, bensí per intrattenerli, come spesso accade, con una considerazione – o piuttosto una prova – sulla merdositá della Lonely Planet, guida per mentecatti globalizzati finto-alternativi etc. Ulteriore non necessaria prova, woooa! Difatti ieri a Servizio Pubblico é stato fatto vedere come in Largo di Torre Argentina – area dei famosi templi repubblicani e non solo, salvatasi per miracolo negli anni 30 dall’ennesimo misfatto del fascismo urbanista – sia sorta una clinica abusiva per gatti. E fin qui é scandaloso punto e basta per il nostro paese: una struttura abusiva in piena area archeologica, una latrina per bestie, il tutto con la connivenza del responsabile/burocrate dell’ area (é evidente per forza di cose – vedere anche il suddetto programma di LA7 con dichiarazione del funzionario in questione). Beh, tornarndo alla Lonely merda, durante il servizio televisivo si é visto come dú turisti abbiamo raggiunto il “santuario dei gatti” seguendo la loro guida per capre, fregandosene delle rovine rovinate macchissenefrega. Di certo non mi son comprato la guida di Roma per verificare, ma ben venga la definizione/indicazione dal sito della LP su Torre Argentina CAT SANCTUARY: http://www.lonelyplanet.com/italy/rome/sights/zoologic/torre-argentina-cat “Cats may be as iconic in Rome as the Colosseum, but for many of the capital’s felines, life is anything but purrfect. Hundreds of kittens are abandoned at the city’s volunteer-run Torre Argentina Cat Sanctuary, a common occurrence in a country where neutering pets is hardly in vogue....

Uccidiamo l’universitá pubblica (with a buch of bullshit – con una manica di stronzate)...

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/06/29/universita-ocse-sbugiarda-stampa-politica-troppi-costi-studenti-falso/640014/   “Tutta la verità sull’università italiana, ovvero: come ti sbugiardo dieci anni di proclami (e programmi) politici che hanno fatto del luogo comune e dell’analisi falsata il grimaldello per entrare nel sistema dell’istruzione e giustificarne la progressiva demolizione, dalle guerre sante dei berluscones contro la scuola pubblica agli strali dei “professori” chiamati da Monti a tagliare la spesa statale per l’istruzione. “Abbiamo troppi laureati”, no troppi professori, l’università pubblica “costa troppo”, la laurea “non vale nulla”… Tutte clamorosissime “balle”, e lo certifica l’Ocse che ha appena diffuso l’edizione 2013 del suo Rapporto sullo stato dell’istruzione a livello mondiale” No tags for this...

Boccia: economista e politico itaGliano...

“Non si tratta di fare guerre, con gli elicotteri si spengono gli incendi, trasportano malati, salvano vite umane. #F35” Boccia in un tweet,  presidente PD della V Commissione Bilancio, Tesoro e Programmazione della Camera dei Deputati. Wooooooa (senza punti esclamativi). Ed oggi – dopo le giuste prese per il culo – non molla: “Lui, l’uomo che per conto del presidente del consiglio di fatto gestisce e gestirà nomine e rapporti con gli enti pubblici (Finmeccanica, Eni, Enel eccetera), ha continuato implacabile a insistere: prima nello spiegare di essere stato frainteso («non ho mai pensato corbellerie del genere»), poi nel chiarire le proprie competenze in materia di «programmi di aerospazio italiani», quindi nel cancellare i tweet oggetto dello scherno, infine nel dichiarare che la colpa in fondo non era sua, ma del suo stagista-aiutante o insomma del tipo che scrive i tweet per suo conto. L’ultimo chiarimento, in un’intervista: “E’ stato un errore di battitura“.” http://espresso.repubblica.it/dettaglio/boccia-linciucista-da-ridere/2209851 No tags for this...

Ermete l’ ambientalista (la solita storia itaGliana)...

CHI É ? COSA FA ? E soprattutto, perché deve interessare? PRESIDENTE DI LEGAMBIENTE DAL 1987 AL 2003. 2001: DEPUTATO ULIVO 2006: IDEM (come il ministro che dovrebbe dimettersi, vedi http://www.corriere.it/politica/13_giugno_19/imu-idem-tasse-non-pagate_2a7a66be-d8c9-11e2-8ffc-5f2d0b7e19c1.shtml) Attualmente è membro della direzione del Partito Democratico e Responsabile Green economy del PD (“Green economy”…) Appartiene alla corrente degli “Ecologisti democratici” (?? non sapevo neppure esistessero – ci sono degli ecologisti fascisti? in Itaglia tutto é possibile pure “La Giovane Italia” del PDL – notizia desunta da wikimerda, in questo caso attendibile poiché,  é evidente, la pagina che lo riguarda di questa “enciclopedia” é curata dai suoi). Sceso di rencente alla ribalta per una ribalda legge AFFATTO AMBIENTALISTA messa giú assieme a quel cane di Lupi di CL/PDL (wooa, splendidi giuochi di parole). In breve, questo esemplare di ecologista democratico vorrebbe prendere per il culo la cittadinanza – con una legge che ha forse creduto nessuno si sarebbe preso la briga di leggere, e, con la scusa della tutela del suolo, gettare altro cemento sul suolo italiano. “(AGENPARL) – Roma, 19 giugno – La presentazione della proposta di legge Realacci “Norme per il contenimento dell’uso di suolo e la rigenerazione urbana”, ha dato il via ad un acceso dibattito nel mondo ambientalista, culminato con l’incontro “Consumo di suolo, ad un passo dal baratro” tenuto a Roma il 18 giugno. Infatti, la proposta Realacci ha suscitato fortissime critiche, anche per la contraddizione tra il titolo della legge (che manifesta la volontà di tutela) e il contenuto dell’articolato (che va nella direzione opposta). Lo stesso Salvatore Settis [un uomo che sa quello che dice e quello di cui si parla], in un suo articolo, aveva commentato: “Bel titolo: peccato che il testo abbia invece l’aspetto di un patto scellerato fra guardie e ladri di...

GRADUATION – auto/self Kong-Rats!...

hy in uno di questi giorni di giugno (il 3 cassso) dovrei essermi ufficialmente graduato in abs(demen)entia che il felice labrador sia con voi Ecco a voi la ridicola palandrana che avrei dovuto affittare/indossare per l’occasione, (vi risparmio il cappello con penna da bravaccio): No tags for this...

quei Bravi ragazzi (della NATO) in missione di pax...

A Nassiriya tricolore con fascio littorio         No tags for this...

GEZI PARK – ISTANBUL (refuse, resist!)...

No tags for this...

Quanto si puó essere gai...

Viva l’Italia, viva la pacificazione. Finalmente, cari camerati, con il presidenzialismo ci sará quel per cui da anni ci battiamo: un governo autoritario in apparenza e che pensa ai fatti suoi in sostanza, che tuteli la proprietá a discapito del bene comune socializzante e livellatore. I comunisti vogliono incriminare il Presidente, bene! Che abbiano pane per le loro irridenti dentature incorniciate da vermiglie gengive che grondano del sangue di miliardi di innocenti (in euro). Il Presidente sa bene (trattenere il fiato per poi proseguire nella lettura) che deve attendere la riforma della bolscevica costituzione di questa nostra Patria, troppo influenzata dai cosiddetti padri costituenti, in realtá banditi assassini e stupratori di massa, che si sono opposti all’alleato tedesco ed ai compatrioti RepubbliCani, i quali cercavano di ricondurre il paese alla ragione, per divenirne capo unico ed incontrastato! Giustizia sará infine, con tutela del popolo osannante della sua benemerita Classe Dirigente tutta. Imprenditori ed amministratori unitevi al coro di giubilo delle masse lavoratrici che al referendum finale vi conferiranno il posto spettantevi nella storia! La rinascita della Patria é vicina, grazie soprattutto agli alleati di sempre, i democr(istiani)atici di Centro del PD, le nostre amiche ed amici! “La guerra civile é finita”, dichiara il Presidente , che futuro e primo Presidente sará della nostra Repubblica, Patria risorta dopo anni di governo della sinistra e taccerá per sempre radicali tendenze sovversive, ereditá di una lotta vecchia ed ideologica! Non i processi saranno dunque forieri di cambiamento, ma il popolo stesso, guidato da ca. 35+40 saggi, che deciderá come chirurgicamente innestare nella nostra desueta costituzione, quegli elementi dello Statuto che un tempo tanto caro ci fu, come raccontarono i nostri nonni innanzi al focolare perpetuo della memoria. Italiani siate imbelli! Troppo a lungo si é constrastato il...

COOL-TURA

Evviva il nuovo governo DC, HURRÁ! Una nota sul Ministero dei Beni Culturali (e del Turismo?). Dopo il trittico Bondi-Galan-Ornaghi ( sul quale non io, bensí Settis scriveva poco tempo fa “Certo è difficile chiedere il rispetto delle regole ai funzionari di un ministero [dei Beni Coolturali] devastato dalla micidiale sequenza Bondi-Galan-Ornaghi, un terzetto che, fosse stato a Firenze nel Quattrocento, sarebbe riuscito a insabbiare il Rinascimento”, ecco il cul Bray. Di certo ministro per merito: laureato in Lettere (come me casso) é blogger su di un giornale clone del casso (Huffington Post), é “entrato alla Treccani come redattore responsabile della sezione di Storia moderna della Piccola Treccani, è divenentato nel 1994 il direttore editoriale dell’Istituto, seguendone l’apertura al mondo web”, ed é pure promotore della Pizzica a Lecce… per il resto? Amico di D’Alema, neodeputato, sconosciuto al mondo accademico e della cultura (non di facebook). Vedremo cosa fará, con tanta fiducia nel cuor. No comment per il resto, sono vecchio e stancho. Amen     No tags for this...

MAccheVordí?

  Perdonate er romanaccio, macce stava aó. VIVA, VIVA, VIVA L’ ITAGLIA INTERA   ps: notare l’arzillo forzitalidiota dell’immagine in evidenza che vende italici gagliardetti di non  mai dimentica memoria No tags for this...

The Ultimate (useless) Poser...

Tempo addietro, quando eravamo giovani e prima dell” avvento dell’utilissimo digitale terrestre, stare qualche giorno chiuso in casa a letto con la tv sola compagnia, equivaleva ad ore di telefilm amerigani (“series” se siamo fichi) anni 70-80, cartoni giappi etc., che noia uh? Ma ora casso vale la pena di inocularsi la malaria pur di godere dei mille reality sció presenti su Climax, Rialtime e Padre Pio Tv. La mia attenzione – per l’appunto, un’abbuffata di tele me la son fatta grazie alla febbra qualche tempo fá – é stata catturata soprattutto da Bear Grylls che a tutti, e dico a TUTTI, gli autori della MerdyPlanet da due giri (come sono giovane nel mio slang). Nitronerd spero tu lo conosca. Nota subito che viso espressivo e che sguardo intelligente! Innanzitutto curriculum della madosca: nonostante il nome idiotico, a soli 8 anni ha scalato l’Everest, poi ha fatto il militare e ha scritto 11  libbbri tutti sullo stesso argomento, la sopravvivenza. Insomma, é stato trascinato da un genitore di dubbia intelligenza (lo stesso che lo ha chiamato “Bear”) su una montagna e poi ha prestato servizio militare in UK  (il suo sito, la sua bio – cul – dice servizi speciali per tre anni)…delundente forse  in confronto ai brillantissimi, avventurosissimi, fighissimi, millantatori/autori Loni Planet? No casso, ció che conta é il presente ovvero quello che fa ora e che gli consegna indubbiamente il premio per la Posa Finale: -beve di continuo il suo piscio (che toccá fa pe campá – Freud quanto si divertirebbe?) -mangia animali crudi ed ancora vivi (non i soliti scarafoni, ma anche polipi, rane, lucertole, cani e gatti? – il suo karate da cintura nera é forse non cosí efficace) -si nutre di carogne (vedi foto) -si lancia a culo dove...

Wasted time or just another Monasparty?...

Check this out: Vernel inaugura casa dove vive anche **senza nome di guerra** – ho dunque cagato un pò di gra-fica pornozionale per tenere alla larga gli innocenti. Dunque torno su admagedda in glande stile. Ovviamente ci sono doppi sensi di bassa lega, ma soprattutto casso, un chiaro riferimento cinematografico da spiegare: nella cucina di Vernel è atterrato il Monolite (di 2001 etc.). Vedrete alla festa (per chi non ha notato). Amen     No tags for this...

FAREWELL OZ

Rammentate tre anni e mezzo fa? Casso, vi rammentate del soldato Octopuskiller? Ebbene é finita e questo Ve lo prova: -ho disdetto il contratto di “casa” (‘sto bucio di 25 mq a 800 dolla al mese) -ho disdetto il contratto internet (la rapina di 39 dolla al mese per soli 10 gb di traffico, utilizzati per porno ed admagedda – a voi il calcolo delle percentuali relative) -non mi sono iscritto al prossimo anno accademico = lo studente che é in me muore! (scriveteci sopra una canzona) -la mia tesi é completa al 97% (ed ormai ho mollato la presa, non sono piu’ “on top of it” come dite voi italiani) di cosa tratta? Di una cosa radical chic, che ha a che vedere con dei saltimbanchi musicisti georgiani e la loro amicizia con dei gitani cantastorie (ed uno svedese morto). -WOOOOA ho in tasca il biglietto aereo solo andata per RRRRoma -sto vendendo i miei mobili demmerda su ebay ad 1 AU$ al pezz0 (con pure uno bello errore di grammatica da vero italo-americano “used – very good conditionS”, mi sono accorto dopo il decimo postS) -sto pensando di uccidere la vicina obesa -mi sto disfando di una tonnellata di scartoffie, neppure fosse la caduta di Berlino   No tags for this...

PROUD OF MY UNI

  CHE QUALCHE COMMMMUNICATORE MI SPIEGHI PERCHÉ NON DOVREI COMMETERE UNA STRAGE NEL CAMPUS No tags for this...

STRONZATE A COLAZIONE...

“Io penso che la sinistra sia Obama non Rosy Bindi”   MA STIAMO SCHERZANDO O CHE CAZZO?   Veltroni disse cha la Sinistra era Clinton…L’Interazionale che passava dalPD (DS) all’America (ah ah ah)   Cazzo io dico che sta con Regan! (O Carter ed i soldi per l’Afghanistan, o Kennedy e quelli per il Vietnam – a scelta, brutti cazzoni) No tags for this...

W-O-O-A update from nowhere...

In biblioteca seduto su di un cesso di scrivania (ma non vi preoccupate, l’amministrazione dell ‘uni ha deciso di rinnovare tutto, a scapito dei libri), mollo le mie scartoffie e intervengo sul forum. Emozionati? Casso, almeno nerdo e blecco ancora hanno admagrdda  “bukmarkato sulla tulbar” ? Manca un mese al mio rientro – non cassate: ho il biglietto aereo per il 16  dicembre pomeriggio. Saró carico di doni (organici) e leggiadria. Che succede in OZ? Un casso come al solito, a parte il fatto che ho steso la mia tesi (un ‘altra? casso!) ora in via di correzione, che gli studenti si preparano agli esami, che arriva l’estate (? – non, non c’ho fatto l’abitudine), che i pipistrelli giganti mangiano la frutta e cagano sulle auto grezze dei locali. Casso 3 anni e mezzo passati tra Sydney-Italia ed (ED) Uzbekistan (hy potrei scriverlo sul mio profilo d’autore della loneymerdaplanet – la dimostrazione che non ci vuole un casso). Mentre dunque la polizia in Italia pesta gli studenti (insomma, al solito), penso alla festa che mi avete giá preparato per il rientro (non intendo uno stupro eseguito da scagnozzi strafatti di crak). Scriveró sul forum (se nerdo non decide di chiuderlo) il mio “addio” a ‘sto posto, che é infestato dai nostri concittadini (in nota, giusto per far vedere che son sempre io). A piu’ tardi No tags for this...

SUICIDE NOTE?

Dovremmo essere piú come i giapponesi No tags for this...

MA che CAssO dice?

“Perché ho ricordato la storia di Mohamed? [ per la solita retorica sulla storia fatta di individui comuni, che soffrono e quindi non ci dobbiamo lamentare] Perché parlo oggi di primavera araba? [perché ha miserrimamente fallito]Perché proprio ora che sappiamo quanto le speranze degli inizi spesso siano state tradite? Perché lo scorso 17 settembre è stato il primo anniversario del movimento Occupy Wall Street, un momento di riflessione per interrogarsi sugli esiti dei movimenti pacifici degli ultimi due anni. Il giudizio sembra essere negativo: per molti la primavera araba ha lasciato il posto al più rigido degli inverni e le proteste occidentali non hanno scalfito il sistema capitalistico. Ma se il corpo di Mohamed in Tunisia, quelli di Khaled Mohamed Said e di Sayed Bilal in Egitto, il filmato della morte in diretta di Nabbous detto “Mo” in Libia, ovvero i simboli della primavera araba sui social network, sono così diversi dalla ballerina sul toro di Occupy Wall Street, queste esperienze hanno in comune molto più di quanto non appaia. E a loro siamo debitori di un lascito intangibile.[ ma che vuol dire, oltre alla banale retorica?] LE PROTESTE RACCONTATE attraverso YouTube, Facebook e Twitter nascono e si diffondono libere da ideologie e senza partiti [ah, ecco il punto]. Alla Rivoluzione dei Gelsomini, a piazza Tahrir, a Zuccotti Park non possiamo chiedere conto di cosa effettivamente abbiano cambiato nell’assetto del mondo, se non comprendiamo che hanno cambiato qualcosa che viene prima dei risultati: hanno dimostrato che si può protestare pacificamente e che la protesta si può diffondere anche dove non esiste una stampa libera [ed il risultato?]. Non è possibile interpretare questi movimenti appiattendoli su quelli che abbiamo vissuto in passato [sporchi comunisti], perché hanno utilizzato canali di propagazione disponibili solo ora e non...

Pagina 3 di 612345...Ultima »