Bertone shut up!

Il Belgio cerca di proteggere i suoi cittadini, ma i vescovi sono evidentemente intoccabili. “Non ci sono precedenti, nemmeno nei regimi comunisti di antica esperienza (…) E’ un fatto inaudito. Al di là della condanna della pedofilia l’irruzione e il sequestro dei vescovi per nove ore, senza bere e senza mangiare” ha affermato Bertone (riportato da Repubblica). Invece , caro segretario di stato vaticano, di antica esperienza la chiesa ne ha parecchia in materia di molestie ai bambini e di torture sessuali inferte ad innocenti  (per non parlare di tangenti). Tags: Ipocrisia, Merdageddon, Religione,...

Baffone’s gone

Georgia, Gori: una delle ultime statue di Baffone rimosse. Ed ora per dimostrare come essere “anti-russi” i georgiani bruceranno  anche il museo e la casa natale? Qasso io ed il doc Blec l’abbiamo vista ancora in piedi nel 2007 (ed il doc blec ha pianto mentre venivo molestato da bambini zingari che rischiavano la pelle in mezzo alla strada pur di rompermi le palle) Doc, pubblica una foto ad hoc Tags: 8U8, Botta di Culo, Lavoro,...

Nitronerd rinascimentale...

Qasso anche io seguo la nazionale (e quel clown di Bossi mi fomenta pure con le sue solite stronzate da leghista analfabeta). E mentre ascolto la diretta via radio – telecronaca in italiano alla radio australiana (W OZ – Radio 1 –  ma l’Itaglia perde in questo momento) carico una foto cui sono incappato a culo oggi e che mi ha fatto pensare “ecco come andrebbe corazzato nitronerd nel 1550 circa” Enjoy Tags:...

Governare è un inferno aka il potere non è mai sufficiente...

La costituzione e’ molto datata. Parla di lavoratori, ma quasi mai di imprese e del mercato. La cultura comunista degli anni 70 e’ responsabile di questo sentimento anti-impresa nel paese.

POBA BERLUSCLOWN

PULITZER PROPAGANDA

Questa è una celeberrima foto  risalente all’anno 1972, scattata in Vietnam. Non solo il fotografo non fu censurato ma vinse allora il premio Pulitzer. Il napalm gettato sui marmocchi terrorizzati è ovviamente proudly made in USA. Ho sempre stimato la fotografia di guerra non soltanto   importante mezzo mediatico di denuncia ma anche “vera fotografia”, cattura di momenti irripetibili da parte di uomini giusti al momento giusto (tanto per essere banali e chiari). Pulitzer anno 2010: non basta una foto, siamo moderni e fighi e dunque viene premiato un portfolio intero. Questo viene  descritto come  un ”  ritratto intimo di un teenager  americano arruolatosi nell’ esercito all’ apice della violenza nel conflitto in Iraq, incentrato sulla ricerca di significato ed umanità”. Il che non vuol dire un beneamato, se non: il solito idiota fottuto in testa (manipolato) dalla sua nazione (esportare democrazia a palate, no?) Credete forse che ci sia qualcosa di vero e “di guerra” in questo servizio da matrimonio? Appunto NO. Eccone degli esempi: Quest’ ultima foto inoltre è assolutamente  RIDICOLA.  La intitolerei: “bamboccio con la pistola”,  sottotitolandola “ammazzerà  ma per fortuna -almeno lui-  non sparando da un Apache”. Stesso premio, trent’anni dopo. Come cambiano i tempi! Sono il solito nostalgico, amante della roba vecchia o siamo di fronte alla solita involuzione? Cambiano i concetti che si vogliono esprimere (ed i messaggi che si vogliono propagare) o più semplicemente la censura aumenta e la propaganda riesce a controllarla perfettamente? La fotografia non vale più un cazzo. Tags: Exporting Democracy, Foto, Ipocrisia, Random Pepsi Godzilla 2008,...

MerdTVePOLITICA

Da ormai un paio di anni in Thailandia, meta turistica di puttanieri e non solo – vedi antica Adventure Admageddon – la situazione politica è instabile, la gente in rivolta, il governo-pupazzo controllato dai militari allo sbando. Ci scappa pure il morto ogni tanto. Beh, ognuno cerchi le notizie sulla questione che gli interessano. Qui scrivo per sbraitare contro M(erd)TV e le sue campagne politicamente corrette, una per tutte quella anti-Birmania. Il messaggio di MerdTV è il seguente: “non andate in Birmania perchè i vostri tourist-dolla aiuterebbero il governo militare!” proponendo un nemico (uno) ovvero i militari che hanno il potere nel paese e degli eroi, i soliti bonzi che di politica non dovrebbero occuparsi affatto. Ma in Thailandia cosa è diverso? Forse i colonnelli Birmani non hanno sufficienti resorts e puttane per tenere buona l’opinione pubblica italiana? Propongo loro di liberare i prigionieri politici e porli in bungalow/templi per l’adorazione da parte di masse turistiche. Risolverebbero l’annosa questione democratica. Anche uno Tsunami porterebbe investimenti e speculazioni sufficienti: dovrei fare il ministro dell’Economia. M(erd)TV risolve il conflitto di coscienza dei giovani italiani/occidentali proponendo non solo modelli e mode massificanti ma anche nemici paradigmatici in stile fumettistico  contro cui scagliare l’indignazione modaiola ed adolescenziale  dell’ultima ora. Non serve informarsi o ragionare, c’è Mtv che ha a cuore la causa della democrazia e ne vende i prodotti sul mercato. Tags: DisOriental Tiger Ride 2004, DTR04, Exporting Democracy, Ipocrisia, Merdageddon,...

MADE IN NORTH KOREA WOOOA!...

Merda, non si riesce nello stare al passo con i tempi Dopo l’esordio delli IPAD, che non vedo l’ora di comprare (ho proprio bisogno di leggere un bel libro elettronico  e di liberarmi finalmente della mia polverosa biblioteca – leggere  da un pc senza webcam, senza tastiera, ma fico che sta bene nella mia borsetta di Louis Futton firmata da Gorbaciov ), ora non vedo l’ora di visitare il Senegal dove un fottuto presidente di merda (del quale non mi va ne di fare il nome ne di cercare il ridicolo profilo su wikimerdia , sebbene credo proprio si chiami “Fottuto Presidente di Merda”) ha inaugurato una statua di rame colossale (a detta della CNN non pero’ piu’ grande della Statua della Democrazia Mondiale) prodotta nientepopodimeno che dagli esperti compagni Nord Coreani. In cambio, non avendo Senegal-dolla, e probabilmente non interessati i Koreani a possedere schiavi, F.P.di M. ha deciso di cedere un pezzo della sua nazione come pagamento (e tutto per “l’orgoglio di essere Africano e nero”…non pare un controsenso?). Presto dunque una colonia penale N-Koreana in Africa, che sara’ ovviamente spazzata via dalla prossima guerra civile (forse F.P.di M. e’ proprio una simpatica canaglia). Comunismo come Arte, l’ho sempre detto. Perche’  l’ItaGlia non fa lo stesso? Immaginate che stile, wooooa! PS: ho dimenticato di eliminare “Getty Shit” dall’immagine Tags: Ipocrisia, Merdageddon, Random Pepsi Godzilla 2008,...

Exporting Democracy

Beccatevi una dose di democrazia… Teleobiettivi presi per armi. Sul sito collateralmurder.com un video del 2007 in cui una troupe Reuters viene colpita da un elicottero militare Usa. Il filmato fa parte di un documentario di 38 minuti. Qui la versione ridotta di 17. ATTENZIONE: DA 2’47” IMMAGINI PARTICOLARMENTE CRUDE Furono uccisi Namir Noor Eldeen, reporter dell’agenzia Reuters a Bagdad, il suo autista, Said Chmagh, e altre 10 persone. Per ora nessun commento dalla Casa Bianca; Reuters e AP dichiarano che fonti anonime militari hanno confermato l’autenticità del video Tags: Exporting Democracy, Merdageddon,...

DOMUS AUREA? Robba vecchia!...

Credo che oramai sia noto a tutti : la situazione del patrimonio archeologico italiano e’ una merda. Il motivo? Una inutile parassitica burocrazia troppo impegnata alla propria auto-promozione per occuparsi di tutela, invischiata in una  politica nepotista, fautrice di appalti a culo ed ottusita’ mentale. La dimostrazione? Cio’ che ha detto lo pseudo-archeologo, ex-giornalista televisivo Broccoli, sovrintendente a Roma (ovviamente investito di tale carica esclusivamente grazie alla politica suddetta): “Il sovrintendente comunale ai Beni culturali, Umberto Broccoli, dopo il sopralluogo al cantiere è tranquillo. “Né allarme né gravità – dice – sono monumenti di duemila anni, anzi quello in questione è un arco di 1900 anni fa. Il danno non inciderà sulla riapertura: “Per fortuna siamo intervenuti subito”, assicura. Broccoli stima che per ripristinare l’area della galleria Traianea “serviranno circa 800mila euro”. (L’Espresso) Dunque: la roba vecchia crolla, nulla di preoccupante. “Siamo” intervenuti subito ? Sei un cazzo di idiota: meglio spendere 800 mila euro per ricostruite un qualcosa ormai distrutto che prevenire. Tutela? Si, dei propri interessi. Doveva creparci qualcuno perche’ l’idiota di dimettesse (nessuno lo fara’, e perche’ mai dovrebbe? Non esiste ne senso di Giustizia ne professionalita’) Tags: Ipocrisia,...

Ishit (on Apple)

Dopo il mio IPOD = SHIT, vi presento: due immagini da due differenti postazioni MAC, direttamente  dall’uni, bunker di nerda: forse non rendono bene l’idea (chiedo venia per la qualità delle foto ma non avendo a portata di mano una Icamera – qasso ancora non esiste! mi sono bruciato l’idea! ) ma i due macchi sono impallati, o bestemmia e sacrilegio dell’unico pc compatibile fico al mondo!! Yes , multitask una sega…ovviamente si può contestare che i pc in causa, utilizzati da molteplici mani esperte nel fare casini informatici della facoltà di “Arte” , non sono per l’appunto  colpevoli. Ma si potrebbe anche dedurre che in sostanza ,come windows, non reggono l’utilizzo dell ‘utente medio (Word per lo più .. ma non era un programma Microsoft?). E quest’oggi leggo su il cagoso sito pubblicitario della “rEpubblica”: Alcuni fortunati clienti Apple stanno ricevendo in queste ore una gradita sorpresa: la risposta alle loro e-mail nelle quali chiedono informazioni sul nuovo dispositivo iPad arrivano direttamente da Steve Jobs, il fondatore dell’azienda della mela. Si tratta per la maggior parte di repliche laconiche (“Yes”, “No”, Yep”). Ciò nonostante, i devoti di Apple le conservano e le esibiscono come reliquie. Secondo gli osservatori è di un’abile mossa di marketing con la quale Jobs sta sostenendo il nuovo prodotto Ovvero io , cliente pecora,  spendo migliaia di dolla credendo in un prodotto “status symbol” , pure  cagoso ed inutile come IPAD e lo stronzo spocchioso multimilionario  (un venditore di fumo, cfr.  capo di setta religiosa) risponde “yep” e ne sono addirittura   entusiasta!! Merda ma il servizio clienti dove è ? Che me ne faccio di uno “yep” seppure di Buddha in persona? Questa è in definitiva l’attitudine del cliente MAC: seguire uno stronzo, comprare l’ultima novità del qasso...

Mega Ratto Indonesiano...

L’hai voluto te Nerdo! Ogni riferimento a persone e/o fatti è puramente inusuale  (altrimenti i suoi amici politicamente scorretti -sullo sfondo, in una simpatica foto di gruppo-  mi si fanno seppure ora siano deceduti  o vecchiacci o zombie) Tags: Australia, Life Abroad,...

AIDSL infine!

Infine anche qui siamo tornati di comune accordo, mano nella mano, online nel fottutto FFF o WWW…già il trippone locale (il mio coinquilino ventenne) super organizzatore della cosa,  ha reguardito tutti dallo scaricare a palla con un volantino ben fatto: nessuno lo ascolterà ovviamente e tra una settimana sarà 56 kbs come alla metà degli anni ’90. Tags: Australia, Life...

NWS LENS

Woooooa Premessa: ho una Pentax, ne sono davvero soddisfatto ma ovviamente la gamma di obbiettivi della marca (o del brandon) non è paragonabile a Cannon e Nikon Dunque mi son ritrovato di fronte ad un dilemma fottografico: 1-spendere un miliardo e farmi una cannon quasi al top con obbiettivo cul ma non al top della gamma (2000 dolla ca.) 2-cambiare corpo macchina da pentax k20 a k7 aggiungendo du’ centoni alla vendita della vecchia,  ma ritrovandomi con un corpo macchina praticamente uguale e con la stessa lente-kit non male tutto sommato  ma merdosa nel focus (fa un casino da stireria dell’ ottocento e spesso non ci piglia) e nella luminosità (3.5-5.6),  seppure di dimensioni ridotte 3-cambiare lente perchè  questo il fattore insoddisfacente Ho considerato i fattori: 1-dimensioni (contano all’inverso di GoDzilla: Cannnon è cannon di nome e di fatto; K20 è parecchio più piccola di 7D; in media obbiettivi-zoom  cannon grossi come un braccio ) 2-dolla (corpo macchina puoi anche cannonizzarlo ma poi sono qassi con le ottiche se vuoi sfuttare la macchina) 3-qualità dell’immagine (più spendi più ottieni ma di arrivare oltre la percezione umana e vivere sotto ad un ponte come Enema Merdit, è da considerare una vicissitudine spiacevole – la k20 va bene in confronto a d300s e pure in  confronto a  7d) li ho mescolati e sbattendomene delle stronzate dei forum (ognuno si crede ‘sto qasso e parteggia anche per i suoi occhiali da vista trovati nell’uovo di pasqua del 1985 o schiacciati nella steppa), ma cercando invece le opinioni spregiative e i test negativi, big tits e amateur dogs with coconuts,  sono arrivato alla conclusione: cambaire lente e spendere 300 dolla circa  prendendo (nel culo) SIGMA 18-50 2.8 (costante) MACRO ed altre sigle tipo Mazinga Z, DELUX, V2: di...

REFUSE RESIST

Torno sul forum per due boiate di tre minuti. 1- qasso non ho ancora una linea aidsl ma presto l’avro’: la cosa e’ fatta e tutti i mentecatti di Arundel XXIV sono ora d’accordo: due settimane 2-i nuovi coinquilini meritano piu’ spazio e prometto descrizioni a culo e piene di falsita’ spregevoli sul loro conto (se non invento c’e’ poco da dire) 3- si, dovevano essere due cose ma mi piace scrivere che leggo i giornali itaGliani e la situazione mi pare veramente interessante: la mafia governa il paese 4- i giornali italiani non ne parlano – troppo impegnati a capire cosa succede in patria o a caldeggiare l’abbattimento del buon lavoro fatto da persone degne dopo la guerra – ma in Grecia sta succedendo un casino. Woooa, dovremmo imparare come si protesta e non inscenare carnevalate, stronzate da circo etc… Tags: Australia, Life Abroad,...

backpakers’ galera tour...

Forse avevo anticipitato ai piccoli zombetti di Admageddon la presenza di una cella in casa mia, al XXIV di Arundel…ebbene esiste davvero e potrei organizzare dei galera tour (tipo ghost tour o pub tour cari agli yankee) per backpakers curiosi, seviziarli e creare gingilli con i loro resti decorandovi anche la cella, un po’ alla frate cappuccino, un po’ alla psicopatico del qasso. Non so bene quanti metri quadri calpestabili ci siano per la bellezza di un centinaio di eurodolla la settimana, ma di sicuro manca il condizionatore, il ventilatore e la finestra si apre su di un grazioso corridoio interno ricoperto di aeternit che scalda come un crematorio alla luce del tramonto. Non ci sono ovviamente armadi ma una spaziosa scrivania permette di stipare tutto cio’ di cui puo’ necessitare uno studente, magari internazionale, per i suoi meschini bisogni. I passanti con la vescica piena godono nel buttare un occhio in galera mentre passano per andare a pisciare:dimenticavo infatti di dire che la galera confina con i cessi del piano terra… potrei anche metterci, con l’ausilio del doc.blec una hostess armata di rasoio. Ma no, ci pensera’ la manager burocrate a posteggiarci un prigioniero. Nitronerd la tua stanza era lusso in confronto, e parlo di quella sulla Nomentana nel 1898. Tags: Australia, Life...

Pagina 6 di 6« Prima...23456