This is for you nitronerd...

Admageddon is dead baby, accoppato da uozap e facefak. L’ultimo degli individui psicotici anti-social media* (mai definito e mai da definirsi blogger, appunto, che termine del cazzo) autore admagheddiano, refrattario (diceva di se) a tutto quello che deve per forze e comunque omologare, ha infin ceduto. Caos si, sono io. Mi sono autoproclamato massa. Ma uozap in fin dei conti funziona, pratico ed immediato – e’ ormai lo standard per comunicare via telefono. Soltanto con mia zia uso ancora gli sms. Non crea un flusso che di cazzate volute, non spinge all’autocensura ed alla masturbazione, si usa per comunicare con persone che si conoscono (ciononostante ha contribuito alla fine di Admaghedda). Facefak d’altro canto mi fa cacare e sempre lo farà nei secoli dei secoli. Spinge appunto all’autocensura ed all’omologazione, volente o nolente. Sono su quel qsso di social da giugno (perche’ mi era essenziale alla pashtura – fallita) e mi rompo le palle ma, lo ammeto, spio, mi faccio i cazzi degli altri, e mi blocco quando vorrei postare/scrivere cose veramente imbarazzanti, politicamente scorrette o grammaticalmente fottute dall’alcool (tutte cose molto belle). O semplicemente serie. Si tende poi a fare il poser. Mi servira’ mai ad una cippa? lo scoprirò. Ricordo che in Oz, parlando con un amico che mi chiese se l’avessi sto cazzo di profilo, lo definii “un cazzo di continuo narcisistico soliloquio senza scopo”. Allora dovrei forse utilizzarlo per creare un flusso di informazioni? Laikare la BBC, Rai News, Russia Today etc. etc.? Ma per poi condividere su una piattaforma utilizzata per mostrare il culo del proprio gatto informazioni serie – di cui nessuno se ne cale? Impossibile, diverrebbe il soliloquio di un pazzo (soprattutto vista l’aria che tira). E leggere notizie su facefak non mi sembra l’ultima frontiera per tenersi...

1959 – 2014

E’ finita. Giusto appena gli eventi ius : a-ammissione torture della cia b-omicidi della polizia a sfondo razziale c-ennesima sparatoria con pluriomicidio   No tags for this post.

Cul, that’s it

No tags for this post.

Quick morning post

Tra poco mi metto al lavoro – oggi in casa. Fuori nebbia. Ma questo non c’entra un qasso con quello che voglio vomitare su Admageddon. Ieri ho visto un film “Chef” che é la storia di uno chef. Interessante già dal titolo? No, per nulla soprattutto se come me vi siete rotti le palle – già dal suo principio – di questa master shit mania. Ma perché l’ho “noleggiato”? Perché cercavo un film serale decente e come un deficiente mi sono messo a leggere delle recensioni su siti non porno che non sto a citare. La storia di uno chef che litiga con un critico culinario perché é un rozzo bifolco; viene licenziato dal suo datore di lavoro; mette su un camion per panini aiutato dal suo figliolo idiota e trascurato e da un suo amico cubano (anticastrista), e poi fa un sacco di grana assieme al suddetto critico all of which are American dreams. Inutile casso, totalmente inutile e senza senso – ed osannato dalla critica. Unica nota positiva: il film non é un spot della apple. Poi in questi ultimi venti giorni ho pure visto Edge of Tomorrow – casso questo mi é piaciuto. No tags for this...

A real rocket scientist...

Il Dr. Matt Taylor é atterrato su di una cometa (non saltando dalla tazza del cesso, vedi Rosetta: http://www.esa.int/Our_Activities/Space_Science/Rosetta) . Ma sui giornali ed on-line é soprattutto noto per la camicia indossata durante delle interviste televisive a proposito del progetto. Su tittitwitter (non sono sessista) é stato criticato aspramente (da donne) per sessismo – vedi camicia con fiche spaziali. Nerdo hai visto la sua tshit ed il suo stile gabillo? Credo abbia dovuto chiedere scusa in lacrime o una cosa del genere. Che ne pensate casso? Voglio sessismo. No tags for this...

Il leone di Inghilterra francese (italiano) biohazard...

E’ tutto nel titolo di questo post e nella sua immagine in evidenza. Ci sta il leone inglese in francia -ovvero quello di sidni – che poi sarebbe il vostro italico eroe. E poi un simbolo di rischio batteriologico che non lo é. Ecchime di nuovo in giro a casseggiare. Ecco il mio nuovo caseggiato / tana / dimora per il MMXV. Presto aggiungeró foto delle mie stanze e commenti vari come inutili.   No tags for this...

love the italian police...

http://tv.ilfattoquotidiano.it/2014/10/28/processo-notav-difensori-mostrano-filmati-con-violenze-polizia-contro-attivisti/306018/ Nel nostro bel paese non si possono identificare i delinquenti che sono presenti tra le fila delle forze dell’ordine. Allora ci tocca generalizzare. etc. etc. No tags for this...

Ministro degli Affari Esteri...

Lia Quartapelle, classe 1982, é in lizza per nientepopodimeno che il posto da Ministro degli Affari Esteri. Un nome fatto da Renzi – al solito una giovane donna – che si vocifera  per testare l’opinione pubblica in senso generale. Che ha fatto ‘sta tizia? Dalla pagina di Wikimerdia (scritta da lei stessa chiaramente, con errori di sintassi) si evince che: – Alle primarie del 2009 è stata eletta membro dell’assemblea nazionale del PD (minuscole volute qui come altrove – maiuscole a culo in wikimerdia) -Fa parte della Commissione Esteri di cui è membro dell’ufficio di presidenza -“Dal 2009  [anno di elezione nell’assemble PD] è ricercatrice all’ISPI, l’Istituto per gli Studi di Politica Internazionale di Milano, dove ha ricoperto il ruolo di responsabile del programma Africa e dove è ancora research associate, le ha permesso di fare ricerca e di interagire con i principali centri studi nazionali e internazionali. Attualmente è cultrice della materia presso la cattedra di Storia e istituzioni dell’Africa e ha insegnato presso il corso di Politiche per lo sviluppo dell’Università di Pavia” = la solita volontaria che affossa l’universitá (cultrice della materia a 30 anni, ovvero no stipendio ma parcheggio in vista di posizione disponibile) “Nel 2012 ha concluso il dottorato in Economia dello sviluppo presso l’Università di Pavia”. Insomma un CV della madosca da papabile candidato per il posto di Ministro degli Affari Esteri (un ministero apparentemente importante – non come quello “dei rapporti col parlamento casso”). Sono senza parole. Da questa pagina istituzionale http://www.camera.it/leg17/29?shadow_deputato=306189&idpersona=306189&idlegislatura=17 si vede come la sua reale esperienza sia stata fatta dall’inizio (2013) di questa legislatura. Amen – il nuovo che avanza.   No tags for this...

DPR fasulla

Fate tanto i duri programmando adventure in Corea ma ecco com’è in realtà… Nitronerd torna coi piedi per terra, il mito è morto.   Tags: ADventure pastura, Exporting...

100 anni

Ricorre il centenario della I Guerra Mondiale. Mi vengono in mente due libri (si, ce ne stanno altri degni di menzione): quello di E. Lussu – “Un anno sull’altipiano” –  e quello di R. Graves “Goodbye to all that”. Ebbene questo é uno di quei casi letterari in cui l’Italia, la nostra cultura terrona, surclassa l’anglosassone. Difficile paragonare la Gran Bretagna imperiale con l’Italia di inizio Novecento. Difficile spiegare l’abisso che separa i due libri. Mi sento di consigliarne la lettura consequenziale. Si cominci con Lussu – il libro si divora in uno o due giorni –  e poi si continui con il poeta Graves, a stento arrivando alla fine. Graves non lo leggete, a meno che non vi interessi sapere della sua vita di merda (dei suoi parenti e dell’ora del the) “salvata” dalla guerra. Ringrazio ufficialmente nitronerd che mi fece comprare anni fa “un anno sull’altipiano”. Me lo fece acquistare assieme ad un libro di merda di tale calibro che a stento ne rammento titolo o autore: Londsdale? O é solo la marca tarocca dei coatti romani?     No tags for this...

HELL YEAH – I am the Justice, God Bless...

Gli USA hanno finalmente velocizzato la giustizia giusta. La soluzione si chiama “omicidio”. Come un biblico cataclisma proveniente dal cielo, la mano (il drone missile) di dio (Obama = nobel per la pace) vi puó raggiungere ovunque. Basta essere: -musulmani -colpevoli di atti terroristici (ma anche no) -avere la barba (ma anche no) -non essere cittadini USA (MA ANCHE NO) Importante: essere almeno sospettati. Poi se ci va di mezzo pure vostro figlio di 16 anni che non c’entra un casso con il sospetto, beh é il destino guidato dagli iuessei. In sostanza, nel 2011, un cittadino americano é stato schiattato da un drone – senza processo – nello Yemen. Inoltre non ci sono neppure prove che fosse pericoloso per la sicurezza IUSSA piú di una vecchia comunista paraplegica all’aeroporto di NY o dove cassi si voglia. Casso il figlio di 16 anni é stato ammazzato pure lui, mentre cercava i resti del padre. Ma da un altro drone. Obama dice “by mistake – shit happens”. check it out http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/06/24/cittadino-usa-sospetto-terrorista-ucciso-con-drone-in-yemen-obama-costretto-a-spiegare/1037725/ Notare la somigliana con Blec. No tags for this...

Beni coolturali (copia incolla)...

Stupidario dei Beni culturali Vittorio Emiliani Left 9/6/2014 “La stupidità ha fatto progressi enormi, ha ridicolizzato il buonsenso e spande il terrore intorno a sé”. Così Ennio Flaiano nel 1969. Da allora la stupidità è progredita ancor più nel Belpaese, insieme all’analfabetismo di ritorno, specie nel campo della cultura dell’arte e del paesaggio. Questo “Stupidario” è soltanto un primo ironico cantiere dei luoghi comuni, delle frasi fatte, delle sciocchezze demenziali e arroganti che si dicono e che si vogliono attuare. Per smantellare, in realtà, la tutela residua dei beni culturali e ambientali, intimidendo le Soprintendenze, accusandole di ogni nefandezza burocratica, col fine (chiamali stupidi) di favorire l’ingresso dei privati ovunque vi siano profitti da rastrellare. Lo Stato, i Comuni, le comunità locali, i cittadini insomma, ci mettono i beni culturali e ambientali di tutti e i privati di turno li gestiscono profittevolmente. Alla fine di un nefasto ventennio sono portato a credere che il taglio feroce inferto al bilancio dei Beni Culturali soprattutto dopo il 2001 (- 60 % rispetto al bilancio dello Stato) non sia frutto soltanto di incultura, ignoranza, cialtroneria, ma obbedisca a questo disegno di dimostrare che la mano pubblica, costretta a mendicare, non ce la fa più e quindi devono subentrare i privati. Sale sempre più alto il grido: “Aridàtece Bottai!” (o almeno Spadolini, Biasini…). Mentre il Belpaese sprofonda nell’asfalto e nel cemento. Ieri accusavamo Berlusconi, ed ora che rischia di andare persino peggio? STUPIDARIO DEI BENI CULTURALI E AMBIENTALI 1) “I beni culturali sono il nostro petrolio, Sono i nostri giacimenti di oro nero”. E’ una solenne scemenza la cui paternità risale ad un ministro dc dei Beni Culturali, Mario Pedini (anni di grazia 1976-78) : il petrolio oltre tutto inquina acqua e aria, corrode i monumenti, ecc. E...

CAGLIARIFORNIA

Casso nitronerd ti sei per caso perso questo video? Innanzitutto thumbs-up – robba buona rrobba bella, basta coi rapper che non sanno che cazzo dire (ao soddi centocelle e qui sgozzo le sorelle). Poi volevo anche segnalare il fatto che uno dei tizi é stato pestato (da fighetti) a causa di questa canzonA. Video censurato da youtube. http://tv.ilfattoquotidiano.it/2014/06/03/pestato-rapper-che-denuncia-e-deride-cagliari-della-movida/282863/ (Copio incollo il codice – niente, non va qasso beccate il link del sito http://www.kalariseventi.com/cagliarifornia-il-video-che-fa-discutere/ )   No tags for this...

MARCOS

Marcos é morto: ha deciso si sparire. Dopo aver incontrato Bertinotti deve aver cominciato a riflettere sull’uso strumentale che gli opportunisti potevano avere della sua immagine (ironico).   Casso, Curzio Maltese non ha fatto in tempo No tags for this...

Daje

Ridaje Tags: Exporting Democracy, Foto, revolution,...

4(4) gatti in fila per 3...

No tags for this...

EPSO – Pepsi

In questa pagina http://europa.eu/epso/apply/jobs/index_en.htm trovi: Open competitions Permanent Posts Che sono poche, molto competitive ma a tempo indeterminato Vacancies Temporary Staff http://europa.eu/epso/apply/jobs/temp/index_en.htm Che sono molte, meno competitive ma a tempo determinato Gli stipendi base partono da circa 3.000 euro netti al mese + benefit (es. se devi trasferirti, etc.). Tags:...

SPQR

Travaglio da L’Espresso: “Appena uno si azzarda a mettere in dubbio la bontà della riforma elettorale “Italicum” o di quella del Senato, il premier e la sua vestale Maria Elena Boschi arrotano le boccucce a cul di gallina: «Il patto del Nazareno non si tocca». Trattasi dell’accordo siglato da Renzi e Berlusconi (attualmente detenuto ai servizi sociali) il 18 gennaio nella sede del Pd. Che, complice la toponomastica, evoca un che di sacrale: roba da tavole della legge, da arca dell’alleanza. Chiunque osi discostarsene – il presidente del senato Piero Grasso, o i giuristi di Libertà e Giustizia, o il mite Vannino Chiti trattato ormai come un brigatista rosso – viene subito bollato di “rosicone”, “gufo”, “professorone”, “solone milionario”, “conservatore” e nemico del “cambiamento”. Il fatto è che questo patto Ribbentrop-Molotov all’amatriciana tutti lo evocano, ma nessuno – a parte i due firmatari, più Boschi e Verdini – lo conosce. Renzi ha appena annunciato la “total disclosure” sulle stragi di 40-50 anni fa, cioè la revoca del segreto di Stato, che però copre al massimo fatti di 30 anni fa, escluse le stragi, dunque non esiste. Ma forse farebbe cosa più utile a desegretare il Patto del Nazareno, così finalmente sapremmo cosa c’è scritto e potremmo regolarci. L’Italicum è notoriamente una boiata pazzesca che riproduce e talora peggiora i vizi del Porcellum, già bocciati dalla Consulta: liste bloccate con deputati nominati dai segretari di partito e premio di maggioranza-monstre per chi arriva primo, con spaventose soglie di sbarramento per escludere chi non s’intruppa. Però almeno si comprende la logica brutalmente partitocratica e semplificatoria dei due partiti – Pd e Forza Italia – che l’hanno partorito. La riforma del Senato, invece, è una porcata di cui sfugge pure la logica. E siccome persino Forza Italia se...

Casso, I wanna fuck you hard on the sink – BAM!...

Non c’e’ forse fino al peggio? Daje, c’é sempre la speranza di arrivare a toccar quel fondo oscuro- BAM Tags: Bocce, Merdageddon, Music,...

Lytro Nitro

Octopush, conosci la Lytro? Fotocamera che raccoglie tutte le informazioni sulla luce, e successivamente ti consente di definire messa a fuoco, profondita’ di campo, etc. Insomma, un modo completamente nuovo di pensare la fotografia. Che ne pensi? https://www.lytro.com Tags: Foto

google pause

Volevo solo condividere con OctopusKiller questa immagine tratta dalla pagina Life at Google. Sappiamo tutti che vorresti essere li con loro a meditare prima della partita al [gioco del casso di mary potter tu sai quale]. No tags for this post.

Pina, ciao Pina

Ogni tanto mi guardo Servizio Pubblico. L’altra sera ho cosí scoperto una nuova stella nascente del nuovo PD del nuovo governo. Pina Picerno o Picierno o Picirno, se non fosse stato per la didascalia, sarebbe potuta benissimo essere scambiata per una delle tipe di Sforza Itaglia: sbraiatava, interrompeva, gesticolava in preda all’ira,  tutta impegnata ad interrompere i suoi interlocutori rei di essere critici nei confronti del suo partito/circo- quelli di Berlusclown hanno evidentemente fatto sQuola. Preso da stupida curiositá, ecco cosa ho trovato di questa tizia nata nel 1981 (fonti: profilo personale PD – tra virgolette –  e cazzo di Wikipedia che avrá fatto lei o il suo gatto) : Laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi di laurea sul linguaggio politico di Ciriaco de Mita (wooooa -cutting edge stuff!!) “Nel marzo 2003, dopo tanti anni trascorsi tra politica studentesca, volontariato e militanza locale, sono stata eletta Presidente Nazionale dei Giovani della Margherita“. (1981 – 2003 = a 22 anni, mille anni trascorsi a fare politica) Nel 2007 è nominata Responsabile nazionale Giovani nella Segreteria nazionale del Segretario Vate Veltroni (Quel genio di Veltroni la copta a 26 anni…) “Nel marzo del 2008 ho coordinato il lavoro dei Giovani Volontari per la campagna elettorale del PD. Nel maggio 2008 sono stata eletta alla Camera dei Deputati come capolista in Campania 2 per il Partito Democratico”. (= candidatura blindata in listino bloccato) E poi sfolgorante carriera: ora é addirittura- di certo per merito –  parte della II Commissione della Camera (Giustizia) e membro della Commissione Antimafia (!!!). Dice: “Lavoro perché la mia terra possa liberarsi definitivamente della criminalità organizzata, e valorizzare finalmente le sue risorse e i suoi talenti migliori” Siamo sepolti. No tags for this...

GHIANDE CINEMA

Da qui http://espresso.repubblica.it/attualita/2014/03/20/news/com-era-bella-la-politica-quando-c-era-berlinguer-walter-veltroni-racconta-il-suo-docufilm-1.157838 Domanda e risposta di Veltroni sulla sua ultima fatica da intellettuale organico (Quando c’era Berlinguer – sottotitolo: tu saresti stato espulso) Domanda(?): Come tanti ragazzi, lei si è innamorato della politica per Berlinguer. Risposta: «Quando dissi che non ero mai stato comunista ci fu qualche polemica. Ma il senso era quello che Gaber, Jovanotti, Pasolini raccontano nel film: solo chi non sa la storia non capisce che la grandezza di Berlinguer – e in qualche modo quella delle origini del Pci, da Gramsci in poi – è stata riuscire a costruire un partito nel quale militarono persone che non erano ideologicamente comuniste. Io non ero per la dittatura del proletariato. Non ero per la nazionalizzazione dei mezzi di produzione. Consideravo l’Urss un nemico, ero dalla parte di Kennedy. Eppure stavo nel Pci, un posto, dice Gaber, dove si pensava che si potesse vivere bene solo se anche gli altri potevano farlo. Sostiene Jovanotti che la parola comunista si identifica con Berlinguer, con la sua onestà, il suo rigore. Questo era il Pci che, secondo Napolitano, nonostante questo non è riuscito a reggere al crollo di un mondo di ideologie; ma proprio per questo, per la sua storia originale, ha potuto generare una sinistra che è andata al governo» Jovanotti come Pasolisini (e Gaber) “Solo chi non sa la storia non capisce” Gramsci non fu ideologicamente comunista (?) (qualcuno ricorda la questione con Bordiga etc.?) Veltroni era dalla parte di Kennedy (quello cattolico, che si faceva tutte le attricette di LA peggio di Berlusconi; quello dell’escalation in Vietnam; quello della crisi missilistica di Cuba, dopo la Baia dei Porci etc.) “Jovanotti sostiene”… no comment (ecco il punto di riferimento culturare di Veltroni). Fabio Volo non era disponibile? Il PCI “per la sua...

Oasis Photocontest

http://espresso.repubblica.it/foto/2014/03/03/galleria/quando-la-natura-da-spettacolo-1.155632#1 ” Sono in mostra a Genova, presso il museo di Storia Naturale e, per quel che riguarda la fotografia subacquea, all’Acquario di Genova, le immagini selezionata nel concorso Oasis Photocontest, tra i più importanti concorsi di fotografia naturalistica a livello italiano ed europeo. Le immagini giunte alla giuria erano oltre 25.000 e gli autori provengono da ogni parte del mondo. Il vincitore assoluto dell’Oasis Photocontest è il finlandese Markus Varesvuo; il premio come miglior autore italiano è stato assegnato a Gianluca Pizzichi di Siena e il Premio Oasis allo spagnolo Jose Luis Rodriguez” Chissenefrega, direte voi. Ecco il primo classificato (sezioni “dietro casa”) del prestigiossisimo concorso, tale Daniele Dassogno. Bravo, bel fotomontaggio. Per la versione di maggiori dimensioni, vedete link sopra   No tags for this...

Renzy il boyscout rivoluzionario – che cazzata...

IlFattoQuotidiano: “La legge elettorale è “irreversibile. Ce la facciamo, la portiamo a casa. E sarà una vera rivoluzione” aveva detto il presidente del Consiglio Matteo Renzi. Con il senno di poi – ma anche con il senno di ieri – quella frase risuona un po’ come “comunque vada sarà un successo”. La legge elettorale non è ancora arrivata alla Camera, rallentata da compra baratta e vendi su diversi aspetti. Alla fine a sciogliere i nodi riesce solo un vertice a Palazzo Grazioli convocato da Silvio Berlusconi, ancora una volta – da condannato, pregiudicato e decaduto – croupier al tavolo delle riforme, compresa quella elettorale. Forza Italia, dunque, dà l’ok all’emendamento di Alfredo D’Attorre (bersaniano del Pd) che propone di far valere l’Italicum solo per la Camera, come se Palazzo Madama fosse già abolito. Tutto questo, per inciso, mentre non esiste ancora neanche un testo per le riforme istituzionali (abolizione del Senato e Titolo V) sul quale far partire il dibattito in Parlamento”. Era chairo sin da principio – ma ora é stato confermato – che questo governo di burattini si tiene in piedi solamente grazie a Sforza Italia. Non bastava l’alleanza con Alfano, il PD di Renzy (entrato in quello socialista europeo, del quale immagino dunque la realtá politica) é un circo che tenta di ingannare, riuscendoci, i cittadini italiani. Alle prossime ed imminenti elezioni, vincerá Berslusclown col suo clan, ed il PD non se ne dorrá se non a parole. Uno schifo senza fondo, adesso.   No tags for this...

Pagina 1 di 812345...Ultima »